Cagliari, attivazione servizio di noleggio e ricarica delle auto elettriche

/notizie-stampa/ultime-news/articolo/?tx_news_pi1%5Bnews%5D=2270&tx_news_pi1%5Bcontroller%5D=News&tx_news_pi1%5Baction%5D=detail&cHash=19913bf872b448fb8f069ac86dd74ca8

PCOA PARKING ITALIA unitamente all’Autorità Portuale di Cagliari hanno attivato a decorrere dallo scorso 13 Dicembre 2016 il servizio di noleggio auto-elettriche con la relativa ricarica, quest’ultima disponibile per tutti i cittadini indipendentemente dal servizio di noleggio.

Il servizio, dopo la fase di test inziale che ha riscontrato notevole interesse da parte degli operatori, viene ora presentato ufficialmente a seguito dell’ordinanza dell’Autorità Portuale di Cagliari che dal 4 Gennaio 2017 che lo ha reso pubblico.

Sono disponibili 4 vetture, 2 SMART a due posti e 2 Renault Zoe a 4 posti, tutte dotate di navigatore satellitare, prelevabili ai seguenti orari: dal lunedì alla domenica 365 giorni all’anno dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00.

Le tariffe, inclusive di ricarica, variano dai 48,00 euro giornalieri per l’auto a due posti ai 53,00 euro giornalieri per la 4 posti. La sola ricarica del veicolo, della durata media di 4 ore, costa al pubblico 3 euro.

Le stazioni di ricarica disponibili presso il Porto di Cagliari sono in totale 16 di cui 8 presso il molo Ichnusa (Marina Militare futuro Terminal Crociere) e 8 in Via Roma, di fronte alla Rinascente.

Il servizio di ricarica si attiva tramite tessere Key-card messe a disposizione dagli operatori di APCOA.

I veicoli noleggiati da APCOA hanno un’autonomia di circa 100 Km ed essendo ad emissioni zero sono autorizzati al transito in tutte le ZTL del Comune di Cagliari ed esentati dal pagamento della tariffa di sosta.

Il servizio di noleggio e ricarica auto elettriche è del tutto innovativo per la città di Cagliari ed in generale per la Sardegna dove la diffusione come l’effettiva fruibilità, al pari del resto d’Italia, presenta ancora notevoli lacune e un forte gap da colmare verso i principali paesi europei.

scarica il comunicato

Indietro to top